COS’E’ LA PSICOSOMATICA?

psicosomatica

COS’E’ LA PSICOSOMATICA

Il termine psicosomatico fu usato per la prima volta nel 1818 da Heinroth. Si trattava di un approccio olistico all’essere umano che trovava le sue origini già nell’antichità. Lo psicoanalista statunitense Alexander ideò la medicina psicosomatica, sostenendo che ogni stato emotivo ha la sua sindrome fisiologica.

La Psicosomatica è la disciplina che studia i legami tra i fattori psicologici e quelli fisiologici. La persona viene considerata come un’unità indivisibile in cui il disturbo si manifesta a livello organico come sintomo e a livello psicologico come disagio. La psicosomatica presta attenzione, dunque, non solo alla manifestazione fisiologica della malattia, ma anche all’aspetto emotivo che l’accompagna.

Il vecchio concetto di malattia intesa come effetto di una causa è stato, dunque, pian piano sostituito con una visione multisistemica e multifattoriale bio-psico-sociale, secondo la quale ogni evento è conseguente all’intrecciarsi di molti fattori biologici/organici, psicologici e sociali.

 

I DISTURBI TIPICI DELLA PSICOSOMATICA

Il disturbo psicosomatico, riveste un ruolo importante tra le malattie psichiche, poiché evidenzia come il corpo manifesti e comunichi inconsciamente uno stato di sofferenza mentale o di disagio psichico. La diretta scarica dell’emozione attraverso il corpo è una soluzione di difesa arcaico, meglio noto col nome di somatizzazione. La somatizzazione è il processo alla base del disturbo psicosomatico. Infatti, con tale termine si intende il meccanismo che permette di trasformare i processi psichici in somatici, coinvolgendo il sistema endocrino ed immunitario.

Solitamente questi meccanismi sono determinati dalla presenza di forte #stress, da #ansia patologica, da #paura costante o da un forte disagio. Si attiva, così, il sistema nervoso autonomo, che a sua volta risponde con reazioni vegetative che portano alla manifestazione di problemi fisici, come:

⚫️ Disturbi gastrointestinali (colite ulcerosa, disbiosi intestinale, ulcera gastro-duodenale, rettocolite emorragica, coliche biliari, gastrite cronica, iperacidità gastrica, pilorospasmo, colon irritabile o spastico, stipsi, nausea e vomito, diarrea funzionale da emozione o esami),

⚫️ Disturbi respiratori (asma bronchiale, sindrome iperventilatoria, dispnea, singhiozzo, attacchi di panico),

⚫️ Disturbi cardiocircolatori (ipertensione arteriosa essenziale, tachicardia, aritmie, cardiopatia ischemica, coronopatie , cefalea emicranica, nevrosi cardiaca, algie precordiali);

⚫️ Disturbi urogenitali (dolori mestruali, disturbi minzionali, impotenza, infertilità, eiaculazione precoce o anorgasmia, enuresi),

⚫️ Disturbi cutanei (psoriasi, acne, eritema pudico , dermatite atopica, orticaria, prurito, neurodermatosi, iperidriosi, canizie, secchezza della cute e delle mucose),

⚫️ Disturbi nel sistema endocrino (ipertiroidismo o ipotiroidismo, ipoglicemia, diabete mellito),

⚫️ Disturbi nel sistema muscoloscheletrico (cefalea tensiva emicrania o mal di testa, stanchezza cronica, fibromialgia, crampi muscolari, mialgia, torcicollo, artrite, dolori al rachide cervicale e lombo-sacrale),

⚫️ Disturbi dell’alimentazione (anoressia, bulimia, binge eating).

Tali manifestazioni corporee non sono prodotte intenzionalmente ma sono disagi reali. Questi sintomi organici possono portare ad un grado di sofferenza molto elevato in diverse aree del proprio funzionamento, come la vita affettiva, sociale, lavorativa e familiare.

CONNESSIONE MENTE E CORPO

Esistono diverse teorie che cercano di spiegare questo legame tra corpo e psiche. Un’interpretazione interessante è quella di Walter Cannon, uno dei maggiori studiosi nel campo delle emozioni, padre e autore della Teoria Centrale dell’elaborazione emotiva.

Secondo Cannon le malattie psicosomatiche sono la conseguenza di un’inadeguata elaborazione di stimoli emotivi troppo intensi. La pressione emotiva mal gestita causa stress, cioè induce il corpo al mantenimento di uno stato di allerta troppo a lungo in attesa di fuggire o attaccare lo stimolo nocivo. Questa preparazione porta ad una attivazione fisiologica che deteriora gli organi più facilmente e prendendo di mira la nostra zona più vulnerabile. Se la mente ritiene di essere sotto attacco, il corpo si prepara, ma qualcuno dovrebbe avvisarli quando il pericolo cessa.

 


LEGGI GLI ARTICOLI DI PSICOSOMATICA

psicosomatica Il respiro e l'attacco di panico disbiosi intestinale stress e burnoutcandida e stressbruxismoinsufficienza surrenalicapsoriasi

 

infertilità

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

osteoporosi

 

 

insonniacoliche biliari

cefalea e stressemozioni e sistema nervoso

 

 

 

 


PER INFO E PRENOTARE UNA CONSULENZA

 329 7315339 

  saranegrosini@associazionemind.it

    Acconsento al trattamento dei dati personali e alla ricezione di promo/newsletter